< Indietro

Antipulci naturali? Sì, grazie all’olio di neem

Negli ultimi giorni, con l’approssimarsi della primavera e col rialzarsi delle temperature, molti clienti hanno cominciato a chiederci consiglio su un valido antiparassitario per i loro amici a quattro zampe. Davanti alla scelta, in sempre più si orientano verso rimedi naturali, per tutelare il proprio animale domestico dalla puntura di pulci e zecche senza il rischio di reazioni avverse che spesso con gli antiparassitari chimici si verificano in modo improvviso e grave.
Per chi desidera usufruire della farmacia messa a disposizione da Madre Natura anche per cane è gatto, il rimedio principale è l’olio di neem, che per efficacia non è certo inferiore agli antipulci sintetici. Vediamo nello specifico di cosa si tratta e come mai è così efficace.

L’olio di neem si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi di una pianta, la Azadirachta Indica, che cresce nelle zone sub-tropicali di Asia, America, Medio Oriente e Oceania. I passeri in India portano rametti e foglie di questo albero nei loro nidi per disinfestarli dai parassiti. Gli abitanti di quelle terre le mettono nei libri, nelle credenze, negli armadi e nei materassi per lo stesso motivo. Da oltre 2000 anni la pianta viene usata per i più disparati scopi curativi dall’Ayurveda, la medicina tradizionale indiana. Nel 1959 una zona del Sudan fu colpita da un’invasione di locuste: fu allora che un entomologo tedesco che faceva ricerche in quel luogo notò che le locuste avevano distrutto le foglie di tutti gli alberi, tranne quelle dell’Albero di Neem. Iniziò così la ricerca “occidentale” sul suo principio attivo, una ricerca che ne avrebbe fatto emergere l’efficacia contro oltre 200 insetti, ma anche contro molti tipi di acari, funghi, nematodi, batteri e perfino virus.

Sono infatti un centinaio gli usi terapeutici delle foglie e dell’olio di questo albero, non a caso anticamente definito “l’albero benedetto”, “la farmacia del villaggio”, “liberatore dalle malattie”, e considerato un sacro dono degli dei: si rivela infatti ottimo a livello dermatologico, come idratante e cicatrizzante, ma anche come antinfiammatorio, antivirale, antipiretico, antireumatico, battericida e funghicida. In particolare è noto l’uso millenario delle foglie e dell’olio dell’albero come pesticida naturale nell’agricoltura, per la disinfestazione dell’ambiente domestico e la cura dei morsi da puntura di insetto.

La moderna industria erboristica e farmaceutica sta confermando con successo queste proprietà mettendo sul mercato delle linee di antipulci a base di olio di neem che sono economici, atossici e versatili. Trattare il nostro animale con questo prodotto avrà ricadute positive anche sulla lucentezza del manto e sulla salute del derma, in quanto il principio attivo ha anche potere idratante, antibatterico, antimicotico e cicatrizzante.

Ciò che rende l’olio di neem la soluzione ideale contro pulci, zecche e pidocchi del cane e del gatto, è il fatto che agisce prima, durante e dopo la puntura degli insetti.
A seconda della formulazione scelta infatti potremo infatti ottenere diversi risultati: oltre al classico collare per cane e gatto è disponibile lo spot on, che va applicato periodicamente sul dorso dell’animale, dal collo all’attaccatura della coda, per prevenire o combattere i parassiti; il nebulizzatore ci consentirà di insistere con le applicazioni in caso di infestazione resistente o per disinfettare eventuali ferite da puntura. Un secondo tipo di nebulizzatore specifico per l’ambiente aiuta a eliminare larve e uova da tappeti, cuscini, materassi. Il diffusore elettrico infine garantisce una protezione totale della casa, combattendo e prevenendo ospiti indesiderati – acari compresi – senza interruzione. A queste soluzioni si aggiunge lo zampirone, efficace in giardini, orti e in tutti i luoghi aperti.

Gli insetti rifuggono l’odore dell’albero di neem. Se già presenti sull’animale, le loro funzioni vitali vengono pian piano alterate dal principio attivo, il loro sistema ormonale viene sconvolto e divengono incapaci di nutrirsi e riprodursi. Per questo i parassiti trattati con olio di neem non spariscono subito, ma gradualmente, in qualche giorno. Le pulci possono trasmettere malattie serie, non sono un problema da trascurare ed è bene agire per tempo perché prevenire è meglio che curare. Se siete alla ricerca di una soluzione naturale, sicura per il vostro animale, gli antipulci a base di olio di neem sono quello che fa per voi.