< Indietro

Gatti in casa, accorgimenti e precauzioni

Consigli e suggerimenti su come organizzare l’ambiente domestico per far vivere più a lungo e meglio il proprio gatto in casa.

 

Statisticamente i gatti che non escono di casa vivono più del doppio dei gatti avventurieri: un gatto che esce spesso raggiunge un’età media di 2-4 anni, a fronte dei 15 del gatto casalingo.

I pericoli a cui va incontro un gatto, fuori dalle mura domestiche, sono molti: incidenti stradali (spesso pericolosi anche per chi è al volante), spiacevoli incontri con cani, avvelenamenti e maltrattamenti.
Il livello di rischio aumenta nelle aree più trafficate. Per chi vive in città la soluzione migliore è spesso quella di tenere il gatto in casa e permettergli di invecchiare all’interno della famiglia che lo ha accolto.
Per tenere un gatto in casa è necessario organizzare l’ambiente domestico in modo che la sua natura felina trovi piena espressione, senza stress o privazioni. A meno che non abbiate adottato un vagabondo, il gatto abituato fin da cucciolo a stare in casa troverà il suo equilibrio all’interno dell’abitazione: quello diverrà il suo territorio e vivrà felice al suo interno.

Alcuni consigli pratici per chi ha deciso di vivere in appartamento con il proprio micio:
• se hai un terrazzo, recintalo con una rete alta almeno 2 metri, con il bordo rivoltato verso l’interno per almeno 50 cm. In questo modo il micio potrà prendere il sole, annusare i fiori e godersi l’aria aperta senza rischiare di arrampicarsi e cadere, o allontanarsi scalando la rete senza l’esperienza per tornare a casa;
• se hai una casa indipendente, puoi attrezzarla con un percorso in rete che parte dall’interno e, attraverso una gattaiola installata in una finestra in una porta, permetta al gatto di entrare in una gabbia esterna costruita apposta per lui. Il gatto avrà una sorta di percorso panoramico in cui potrete sistemare giochi, rendendolo così un piccolo parco divertimenti che rientrerà nel suo territorio;
• rendi la vita del tuo gatto interessante, con attività variate e gratificanti. Coccolalo molto e, per i momenti in cui non ci siete, munisciti di giochi e tiragraffi: ne esistono ormai tantissimi modelli in commercio, per tutte le misure e le tasche, molti dotati di giochi pensili che stuzzicheranno il suo istinto predatorio;
• tieni sempre la sua cassettina igienica in perfetto ordine, in modo che il gatto si senta a suo agio e non cerchi altri luoghi in cui fare i suoi bisogni.